MARCO BASSO IL GIARDINIERE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Non ho scelto io questo lavoro.... Lui ha scelto me! Ne sono convinto.

Perchè mi piace questo lavoro? Perchè è difficile.

           E' difficile capire le piante, a volte è difficile guarirle, bisogna saper prevedere cosa succederà ad esempio in un prato e quindi saper scegliere l'operazione adatta.

Per me non è importante tagliare la siepe dritta o avere i prati più verdi di chi produce zolle (chiaramente lo so già fare!), a me interessa sapere rispondere con esattezza e professionalità a tutte le domande che il cliente mi pone ogni giorno, capire e risolvere i problemi del suo giardino, seminare qualità.

Ecco cosa distingue il giardiniere professionista dal giardiniere improvvisato.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu